Appio e Giulio raccontano ai bambini acque e acquedotti di Roma antica

Appio e Giulio raccontano ai bambini acque e acquedotti di Roma antica a cura di: L’archeologia va in porto

E’ un laboratorio archeologico per tutta la famiglia.
Qual è il primo acquedotto di Roma antica e chi lo fece costruire? Quante acque arrivavano in città e quali erano i loro nomi? Come funzionavano? E chi permetteva che tutto andasse per il meglio e che ogni cittadino romano avesse ben 1000 litri di acqua al giorno? Appio e Giulio con la loro Ballata risponderanno a tutte queste domande e accompagneranno bambini e genitori nella Roma del loro tempo!

Bambini e genitori si misureranno con vari giochi didattici a squadre e potranno verificare il funzionamento di un acquedotto romano!

Alla fine è prevista una visita esclusiva ai suggestivi scavi archeologici che si nascondono nel sottosuolo del Nuovo Mercato Testaccio.

Per bambini dai 6 agli 12 anni, accompagnati dai genitori.
• Durata laboratorio/visita: 1 ora e 30 minuti.
• Partecipanti al laboratorio: minimo 8 bambini, massimo 20 bambini.
• Contributo per l’attività di laboratorio: 8 euro a bambino (gratuito per adulto accompagnatore).

 

QUANDO: Domenica 4 marzo 2018, ore 15,30
DOVE: Via Ghiberti, 19 – Sottosopra, L’archeologia a piccoli passi, Soprintendenza Speciale per il Colosseo e l’Area archeologica centrale di Roma, c/o Nuovo Mercato Testaccio
ETA’ CONSIGLIATA: 6-12 anni
COSTO: Contributo di 8,00 euro a bambini, gli adulti non pagano.
PRENOTAZIONI: Per informazioni e prenotazione obbligatoria: 347.6771315; archeologiavainporto@gmail.com

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE