Rome Duck Store il negozio che vende solo paperelle di gomma

Antoni Gaudì: il laboratorio artistico

Antoni Gaudì è l’artista che questo mese ispirerà il laboratorio artistico da proporre in casa ai nostri bambini, in questa serie di appuntamenti a cura di Pamela D’Andrea, ideati per avvicinare i piccoli all’arte, in modo giocoso e creativo, e sempre con un piccolo consiglio di lettura che vi aiuterà a conoscere meglio i vari personaggi che di volta in volta vengono proposti!

Antoni Gaudì: architetto e artista catalano

Bentrovate e bentrovati per questo nuovo appuntamento con gli Esercizi d’Arte di questo mese.
Anche questa volta mi sono lasciata ispirare dalla vivacità dei colori e delle forme di una natura in rinascita con la primavera, e visto che è sempre un piacere osservare cosa sta crescendo attorno a noi, ho pensato che uno degli interpreti perfetti di questa stagione poteva essere l’architetto catalano Antoni Gaudì.
A prescindere dal fatto che possa piacere o meno il suo stile, quello che ha progettato e fatto realizzare a Barcellona e nei suoi dintorni secondo me è stato stupefacente, per fantasia e uso del colore. Utilizzava moltissimo il mosaico e dava grande importanza alle decorazioni in ferro battuto e ai lavori di falegnameria che contribuivano a rendere gli ambienti veramente speciali! Il modo in cui ha saputo desumere dalla natura elementi per arricchire le sue opere mi lascia sempre sbalordita… spero possa piacervi!

La Sala Ipostila di Antoni Gaudì

Tra i luoghi che ha progettato all’inizio dello scorso secolo era l’enorme Parc Güell che domina la città sottostante. Doveva ospitare un complesso di abitazioni residenziali, ognuna diversa dall’altra, ma per i costi proibitivi fu realizzato solo l’ingresso, l’enorme terrazza panoramica e alcuni spazi circostanti, tra i quali la cosiddetta Sala Ipostila che si trova sotto la terrazza. Il soffitto di questa sala è veramente molto bello: tutto mosaicato, ospita alcuni animali marini e dei medaglioni con dei soli nel cielo blu. Sono proprio questi medaglioni ad aver ispirato l’attività di questo mese: li realizzeremo su dei piatti di carta da arricchire a nostro piacimento.

Materiali per il laboratorio artistico

I materiali per questo laboratorio sono molto semplici da reperire, in qualsiasi cartoleria e negozi di oggettistica:

– piatto di carta bianco del diametro di 22 cm o un disco di cartoncino bianco della stessa misura
– una matita e una gomma da cancellare
– colla stick
– carta velina, carta crespa o fogli di carta colorati per realizzare i tasselli del mosaico
– fili di lana colorata
– colla vinilica
– perle di vetro piatto, strass grandi, conchiglie, bottoni colorati o semplicemente palline di stagnola e smalti colorati… insomma, cerchiamo di adattare quello che trovate in casa!
– colla a caldo o scotch biadesivo.

Realizziamo insieme i medaglioni di Gaudì

Prepariamo il piano di lavoro coprendolo con un telo protettivo o fogli di giornale. Su un piatto o un disco di cartone di 22 cm di diametro disegniamo una stella a otto punte, come fosse una rosa dei venti. Potete realizzare anche più punte come nel modello originale, ma il mosaico diventerebbe più dettagliato. Lascio a voi la scelta.

Prendiamo ora la carta colorata e, tagliandola in quadratini, iniziamo a incollarla sui triangoli esterni alla stella, per creare lo sfondo. Si possono creare delle sfumature inserendo colori di un tono più chiaro o più scuro. Una volta finito, si può scegliere se lasciare la stella bianca o procedere a “mosaicare” anche la stella, ma utilizzando colori diversi, a contrasto.

Terminata questa decorazione, tagliamo un pezzetto di lana corrispondente a tre giri fatti attorno alla mano. Passiamo la colla vinilica lungo il filo e lasciamolo cadere nel centro del piatto a creare un ghirigoro. Se volete, potete far prendere una forma particolare (una lettera in corsivo, un occhio…). Poi, con la colla a caldo o mettendo un pezzetto di biadesivo sul retro, incolliamo le nostre “gemme” (perle di vetro, strass, bottoni…) sempre nel centro della stella, dove più vi ispira.
Fatto! Ora potete ammirare il vostro medaglione, vi piace?!

antoni gaudì foto laborarotorio

Un consiglio per scoprire la magia di Gaudì

Per entrare ancora di più nello spirito di quei mondi magici che Gaudì sapeva creare, vi consiglio un albo ambientato nella Casa Battlo “Il drago sul tetto” di Cécile Alix e Fred Sochard. Sapevate che davvero Gaudì aveva pensato di rendere sul tetto di Casa Battlo l’effetto di un drago marino, con le tegole pensate come fossero squame? Se voletee saperne di più, potete visitare virtualmente questo splendido palazzo  seguendo questo link!

Laboratori artistici al Parco di Tor Fiscale

Potete contattare Pamela o condividere i lavori dei vostri bambini sulla sua pagina fb “Pamela D’Andrea – Educarte” e se volete partecipare ad un laboratorio in presenza, Pamela vi aspetta sabato 5 giugno al Parco di Tor Fiscale, in occasione dell’evento “Sabato al Parco” ideato dall’associazione di promozione sociale Strade Diffuse, in collaborazione con Giocartè. Una giornata di laboratori gratuiti per bambini e attività benessere: per maggiori informazioni potete contattare l’associazione Strade Diffuse – info@stradediffuse.it

Rome Duck Store il negozio che vende solo paperelle di gomma

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.