Domenica 8 maggio apre la Bottega dei Piccoli il negozio di scambio giochi e abiti

Domenica 8 maggio apre la Bottega dei Piccoli il negozio di scambio giochi e abiti

Domenica 8 marzo, in occasione della festa della mamma, la piazza si riempie di giochi ed allegria ed è proprio in questo giorno di festa che l’associazione Terra dei Piccoli ha deciso di inaugurare ufficialmente l’apertura del primo “negozio non-negozio”.

Durante la mattinata, chi vorrà potrà venire in via Montaione 44 e partecipare ai laboratori di riuso, letture animate e conoscere l’iniziativa intrattenendosi con un piccolo buffet.

Come funziona la “Bottega dei Piccoli”? Per 15 euro all’anno si sottoscrive una tessera associativa che dà il diritto a scambi senza limiti. Ogni volta che si lascia qualcosa in scambio o in dono nel negozio, il responsabile del negozio lo valuta e accredita sulla tessera magnetiche personale il valore in “good money”, le monete elettroniche “buone” che servono per gli scambi successivi. Tutto quello che non entra in negozio per problemi di spazio o perché richiesto da situazioni di disagio viene regalato.

Lo scambio è possibile solo tra associati alla onlus muniti di tessera, mentre i principali beneficiari dei beni sono i bambini che vivono in casa famiglia e i bambini di famiglie indigenti che la Onlus Terra dei Piccoli segue.

Terra dei Piccoli ha progettato questa iniziativa cercando di rispondere alle esigenze dei bambini che segue, mettendo attenzione alle preoccupazioni principali dei donatori:

– Niente sprechi! Riusare e condividere fa sfuggire alla discarica giochi, vestiti, scarpe e scarpine ancora nuovi, perché i bambini crescono in fretta e non fanno in tempo a consumarsi. Con gli scambi gli indumenti vengono usati più a lungo.

– Ma quello che regalo va davvero a chi serve? O magari qualcuno ci si arricchisce vendendolo sulle bancarelle? Terra dei Piccoli garantisce lo scambio o il regalo a bambini in stato di bisogno: gli stati di indigenza o di abbandono sono verificati e certificati dai servizi sociali pubblici.

– Non è una forma di carità umiliante? Per i bambini e ragazzi più grandi il non-negozio offre una vera e propria esperienza da “cliente consapevole” : da una parte permette di scegliere ciò che si preferisce, dall’altra consente di educare a una cultura ambientale del riciclo che combatta sprechi e consumismo.

L’associazione Terra dei Piccoli

Terra dei Piccoli Onlus è attiva dal 2008 nella solidarietà verso i minori in difficoltà: situazioni di abbandono, razzismo, sostegno alla maternità felice per mamme giovanissime.

Da anni si impegna nella raccolta e distribuzione di beni in favore dell’infanzia: l’iniziativa più rilevante che realizziamo grazie al sostegno della Senatrice Silvana Amati, coincide con il periodo di natale presso il Senato della Repubblica, dove dipendenti e Senatori consegnano ai volontari della Onlus beni per l’infanzia in difficoltà.

Terra dei Piccoli realizza iniziative anche in collaborazione con amministrazioni e scuole superiori. Tra le più recenti: la raccolta in collaborazione con il Liceo Linguistico statale di Tivoli; l’apertura di spazi dedicati al book-crossing; apertura di sei punti di incontro e scambio, attivi per bambini e ragazzi sensibili alle tematiche ecologiche o in situazioni di povertà economica.

Organizza incontri, scambi di beni e libri, proiezioni di documentari e film per contrastare i pregiudizi e tutti i tipi di sprechi. Tra questi Bang! Un corto sul razzismo e un video-documentario con il genetista Guido Barbujani.

E’ un’associazione senza fini di lucro, con sede a Roma, che opera in tutta Italia e realizza progetti per migliorare le condizioni di vita dei “piccoli” con un’attenzione particolare ai temi dell’ambiente.

Per maggiori informazioni
www.terradeipiccoli.org
info@terradeipiccoli.org

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.