Giornate Europee del Patrimonio al MUSEO DELLE CIVILTA’

Giornate Europee del Patrimonio al MUSEO DELLE CIVILTA’

“Va’ dove ti porta il piede”
Al Museo delle Civiltà, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, presso il Museo Nazionale delle arti e tradizioni popolari, per grandi e piccini andrà in scena il “Teatro dei piedi” di Laura Kibel con lo spettacolo “Va’ dove ti porta il piede”.
Uno spettacolo tra tradizione e modernità che ha incantato il pubblico di tutto il mondo grazie ad una tecnica originale e sorprendente. Piedi, mani e ginocchia dell’artista si vestono e si trasformano in personaggi umani, burattini in carne ed ossa, che amano, soffrono, lottano, divertono e commuovono. Solo gesto e musica, con il sostegno di colonne sonore di grande impatto evocativo, raccontano brevi storie senza parole, che toccano temi universali come la Pace, l’Ambiente, l’Amore, il Rispetto. Queste drammaturgie fulminanti e ironiche coinvolgono ed emozionano spettatori di ogni età e cultura. Lo spettacolo avrà inizio alle ore 11.00 di domenica 25 settembre 2016 (ingresso gratuito per i bambini).
Da più di vent’anni sulla scena internazionale, Laura Kibel è la solista italiana più nota al mondo nell’ambito del Teatro Visuale. E’ apparsa in prestigiosi programmi TV (Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Norvegia, Romania, Giappone, Cina, Canada, nonché RAI1, Canale5, Rai3, Rete4) ed è stata programmata in Teatri importanti, rassegne internazionali e Festival ottenendo numerosi premi e riconoscimenti.
Ha collaborato con il mitico “Cirque du Soleil” di Montreal.

L’Arte di maneggiar l’insegna
corteo storico e laboratorio didattico

Nell’ambito delle celebrazioni per il 50mo anniversario della fondazione dello storico gruppo di Sbandieratori dei Rioni di Cori, domenica 25 settembre, dalle ore 16.30, nello spazio antistante i musei compresi nel Museo delle Civiltà, in Piazza Marconi all’EUR, lo storico gruppo si esibirà in uno spettacolo per festeggiare e promuovere nel quartiere e nella città di Roma, la creazione del nuovo Museo che raggruppa in un unico organismo quattro importanti musei nazionali: il Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”, il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, il Museo Nazionale dell’Alto Medioevo, situati nella parte monumentale del quartiere EUR e il Museo Nazionale d’Arte Orientale “Giuseppe Tucci”, ancora nella sua storica sede di Palazzo Brancaccio.
Sarà il modo per concludere le Giornate Europee del Patrimonio, con appuntamento presso il Museo Nazionale dell Arti e Tradizioni Popolari per l’avvio del corteo storico per rievocare il passato immaginando il futuro, sotto l’insegna delle bandiere simbolo anche di un inalienabile patrimonio immateriale dell’umanità.

Le Giornate Europee del Patrimonio si concluderanno domenica 25 settembre alle ore 17.30 con un laboratorio didattico gratuito per bambini (5-12 anni): “La mia bandiera”, laboratorio creativo presso il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari ispirato alle bandiere del mondo nel quale ogni bambino realizzerà la propria insegna o la bandiera della propria famiglia, creando ciascuno il simbolismo del vessillo del proprio “clan”, scelto tra le mille forme, colori ed elementi della tradizione. (Prenotazione ic-d.didattica@beniculturali.it)

MUSEO DELLE CIVILTA’
MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO
Museo Nazionale Preistorico e Etnografico “Luigi Pigorini – Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari
Museo dell’Alto Medioevo – Museo Nazionale d’Arte Orientale “Giuseppe Tucci”
Direttore: Leandro Ventura
Piazza Guglielmo Marconi 8 – 00144 Roma EUR
Tel: (39) 06 5926148 – (39) 06 5910709 Fax: (39) 06 5911848 mu-civ@beniculturali.it
Trasporti: Metro Linea B (EUR Fermi) – Autobus 30 Express, 170, 671, 703, 707, 714, 762, 765, 791

Età consigliata:5 – 12 anni;
Quando: Domenica 25 settembre ore 11.00 – 16.30 – 17.30;
Dove:Nuseo Nazionale Arti e Tradizioni Popolari, Piazza Marconi 8 Roma EUR;
Costo: Gratuito per i bambini;
Informazioni e prenotazioni: .

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.