Roma, la città a misura di bambine e di bambini

Roma, la città a misura di bambine e di bambini

Domenica 25 maggio, Roma diventerà, finalmente, la città a misura di bambine e di bambini, grazie all’iniziativa di Roma Capitale che per un giorno restituirà la città ai piccoli con iniziative a loro dedicate in piazze, musei, spazi culturali, ludoteche, librerie, teatri, cinema, centri sportivi.

Tutto il programma lo trovi qui

Un primo passo verso l’attuazione di un progetto che ha l’ambizione di cambiare il rapporto della città nei confronti dei suoi “piccoli” e di ridisegnare per loro uno stile di vita più adatto e più piacevole: recupero di aree verdi da trasformare in parcogiochi, zone di co-working dove le mamme possono accudire i più piccoli, percorsi ‘sicuri e protetti’ da casa a scuola.

“Una città a misura di bambino è quanto avevamo annunciato l’anno scorso in campagna elettorale”, ha spiegato il sindaco Marino in conferenza stampa. “Oggi l’abbiamo strutturato con un lavoro congiunto di moltissimi assessori”. E, facendo l’esempio di alcuni progetti allo studio – creare spazi ludici nelle aree abbandonate, trasformare l’Orto botanico in un luogo di apprendimento, gioco e divertimento, allestire playground nei cortili condominiali – il Sindaco ha concluso “Sono modelli già sperimentati nel nord Europa e che vogliamo introdurre anche nella nostra città”.

Tra gli appuntamenti di domenica 25, i Musei Civici propongono laboratori, pittura, racconti, ma ogni adulto entra gratuitamente solo se accompagnato da un bambino.

Via dei Fori Imperiali, già dal mattino, si trasforma in un grande impianto sportivo a cielo aperto con cento campetti di minivolley.

Per i piccoli ricoverati all’Ospedale Pediatrico del Bambino Gesù arriva il Planetario Gonfiabile, mentre la Casa circondariale di Regina Coeli e la Casa di reclusione di Rebibbia propongono animazione e giochi per le figlie e i figli dei genitori reclusi.

La sera alle 21 il Foro di Augusto si illumina con uno spettacolo riservato esclusivamente ai più piccoli.

Per alcune iniziative è previsto un ingresso omaggio (scarica qui il coupon).

Ma la giornata di domenica è anticipata, già da martedi 20, da una settimana di appuntamenti che coinvolgono alunne e alunni delle scuole romane.

Si comincia con “Controllore per un giorno”: i bambini di III elementare salgono sui mezzi pubblici insieme ai controllori e consegnano biglietti “di rimprovero” ai trasgressori, alla presenza del sindaco Marino (appuntamento alle 9.15 al capolinea del tram 8 a piazza Venezia).

Sempre il 20 al Bioparco, 800 bambine e bambini partecipano al momento conclusivo del progetto “Stilton a scuola” sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: il celebre Geronimo Stilton in persona premia i migliori elaborati presentati dalle classi.

Il 23 maggio, sempre al Bioparco, il sindaco Marino consegna 3000 attestati di partecipazione al progetto “Porte aperte in Campidoglio” che ha portato decine di scolaresche a visitare il Palazzo Senatorio.

A disposizione di bambini e bambine vari punti di raccolta (qui l’elenco) dove consegnare le cartoline con il questionario che è stato distribuito nelle scuole.

Il progetto, promosso da Roma Capitale, riflette l’impegno – preso lo scorso 15 maggio dall’intera Giunta con l’approvazione di una Memoria – di definire azioni puntuali e precise che vedono al centro le bambine e i bambini, attraverso politiche mirate da parte dei singoli Assessorati.

Se vuoi lascia un commento

Ti ricordiamo che romadeibambini non organizza gli eventi direttamente è solo una fonte d'informazione
Non ci sono commenti!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *