8 e 9 dicembre Chi ha rapito Babbo Natale? Lo spettacolo del Teatro Verde di Roma

8 e 9 dicembre Chi ha rapito Babbo Natale? Lo spettacolo del Teatro Verde di Roma

40 burattini in scena, 4 attori, tanta musica e 1 giallo da risolvere: hanno rapito Babbo Natale e l’investigatore Filo (Andrea Calabretta) ha poco tempo per risolvere il caso.

Chi ha voglia di aiutarlo? 

Siamo in un futuro imprecisato, esiste una sola enorme città, dove la gente conduce una vita dedita solo al lavoro. Per evitare distrazioni sono state vietate tutte le forme di spettacolo.
Il sindaco, il terribile mr. Pofferbach, ritiene infatti che qualsiasi forma di divertimento sia nociva per il funzionamento della città.

La creatività e il pensiero autonomo vanno inibiti, solo così la gente sarà felice.
Le prime vittime di questa terribile politica non possono che essere i burattini: folli, geniali, irriverenti e imprevedibili come sono rappresentano il nemico numero uno.
Per questo sono costretti a vivere confinati nel Bingo Bongo Bar.

In questo contesto accade un vero mistero: qualcuno ha rapito Babbo Natale!
Questo è un caso per Filo, l’investigatore, che mettendosi alla ricerca di Babbo Natale si trova ad indagare tra ombre cinesi, burattini, marottes, pupazzi altri incredibili personaggi.
Giallo, avventura, mistero, musica, follia e risate accompagnano il pubblico verso la soluzione dell’enigma e alla fine Babbo Natale, di nuovo libero, festeggerà con i bambini presenti.

di Andrea Calabretta – regia di Pino Strabioli
Compagnia Teatro Verde di Roma

Spettacolo vincitore del Premio Città di Aosta 2003
tecnica: teatro d’attore – burattini – ombre – figure
età: 5 – 105 anni
venerdì 8 e sabato 9 dicembre ore 17.00, dopo lo spettacolo, ci viene a trovare Babbo Natale
Dove: Teatro verde  Circ.ne Gianicolense 10 – Roma
è consigliata la prenotazione 065882034 oppure acquista online www.teatroverde.it

Lascia un commento

Noi amiamo i commenti costruttivi e ti ricordiamo che siamo un magazine non organiziamo direttamente gli eventi che trovi in questo sito
Non ci sono commenti! lascia un commento commenta questo articolo!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *