Scuola bilingue St. Philip di Roma Open Day il 30 Novembre 2019

Vi presentiamo la St. Philip School, un istituto paritario bilingue di Roma (italiano/inglese) che si caratterizza per promuovere uno specifico metodo d’insegnamento basato sul “saper fare” dove l’esperienza pratica e la teoria si fondono insieme alternandosi e completandosi.

Dalla scuola dell’infanzia fino al liceo internazionale, passando per la scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, la St. Philip è una scuola bilingue a tutti gli effetti e propone un percorso formativo di altissimo livello garantito dalla formazione continua dei suoi insegnanti italiani e madrelingua inglesi e dalla collaborazione con i migliori Istituti di Ricerca pedagogica e didattica. Gli allievi sono seguiti in tutte le fasi della giornata: durante il gioco, i pasti e durante le diverse attività educative e didattiche; apprendono attraverso l’arte, la musica ed il movimento, tre valori fondamentali della nostra attività pedagogica.

Abbiamo intervistato la dirigente della scuola Roberta Wunderle per farci spiegare quali sono le caratteristiche della St. Philip e i vantaggi che possono essere acquisiti frequentando una scuola bilingue .

Scuola bilingue St. Philip di Roma: intervista alla dirigente

Roberta, buongiorno, innanzi tutto mi viene da chiedere: perché una scuola bilingue? Cosa offre rispetto ad altri istituti, ad esempio una scuola internazionale?

Al momento purtroppo in Italia non esiste una normativa che vada a regolamentare il bilinguismo e ciò crea molta confusione nelle famiglie che vorrebbero investire nella conoscenza approfondita di una lingua straniera nel percorso scolastico dei loro figli.
Una scuola internazionale è una scuola che adotta il sistema di istruzione del paese che rappresenta e non di quello ospitante, di conseguenza non è detto che prenda in considerazione lo studio della lingua del paese in cui si trova e i programmi di studio del paese.
Una scuola bilingue invece è una scuola che sceglie di seguire il programma del paese in cui si trova e di dedicare allo studio di una seconda lingua maggior impegno rispetto alle realtà tradizionali.
La St. Philip inveceè una scuola bilingue paritaria, il che vuol dire parificata ad un istituto pubblico: siamo tenuti dunque a seguire, pur applicando il bilinguismo, le indicazioni e le linee guida del ministero dell’Istruzione Italiano per quanto riguarda il programma curriculare.

Paritaria: dunque valore legale del titolo rilasciato?

Esattamente! La parità conferisce ai titoli rilasciati dalla nostra scuola un valore ufficiale.
Gli alunni che frequentano il nostro istituto in qualsiasi momento potranno inserirsi in una qualsiasi scuola pubblica italiana senza dover sostenere esami di idoneità in un istituto pubblico.

Oggi si sente sempre più parlare di scuola bilingue, cosa differenzia l’una dall’altra?

Come già sopra menzionato non essendoci ancora una legge in Italia che stabilisca i criteri in grado di attribuire ad una scuola la qualifica di “bilingue” se non che si debbano espletare minimo 12 ore settimanali della seconda lingua, oltre a certificare l’apprendimento attraverso esami specifici.
Senza una regolamentazione di questo tipo si incorre in situazioni come quelle che possiamo osservare oggi in Italia dove molte scuole si definiscono bilingue pur dedicando appena 5-6 ore settimanali allo studio della seconda lingua.

Quante ore di studio all’inglese dedicate nel vostro istituto?

Alla St. Philip School, dedichiamo allo studio della lingua inglese una media settimanale di 22-25 ore alla scuola dell’Infanzia, 17 alla scuola Primaria e, con l’inaugurazione della Secondaria di Primo grado bilingue il prossimo anno scolastico 2020/2021, 14 ore, tra quelle curricolari e quelle di ampliamento dell’offerta formativa.
Per maggiori informazioni sulla scuola secondaria di primo grado bilingue clicca qui

Qual è il metodo d’insegnamento che utilizzate?

Ci denominiamo “la scuola del sapere e del saper fare”. Tutta l’azione formativa viene proposta agli allievi attraverso l’arte, la musica e il movimento. La didattica appresa in aula viene poi sperimentata e metabolizzata attraverso le molte uscite didattiche e nei diversi laboratori: artistico, multimediale, di musica e nelle palestre, ove gli studenti sono stimolati a tirar fuori quanto di creativo già posseggono, divertendosi e sviluppando la curiosità del sapere.

Quali sono gli obiettivi che intendete perseguire in questo Istituto?

Mantenere alto il livello di istruzione per consentire agli studenti, domani, di poter proseguire gli studi universitari in Italia o nel resto del mondo con un bagaglio culturale elevato. Questo spiega la nostra scelta di non aver aperto una scuola bilingue contestualmente a tutti gli ordini di studio, ma per gradi; proprio il prossimo anno scolastico inaugureremo la scuola Secondaria di primo grado con il passaggio dei nostri alunni che attualmente stanno frequentando la quinta classe della scuola Primaria.

Quindi non aprirete agli esterni?

Fortunatamente la St Philip School è frequentata anche da alunni stranieri, bilingue o trilingue e quindi nel passaggio da un ordine di studio all’altro è fisiologica la perdita di alcuni di essi. Per questo motivo, ogni anno scolastico, organizziamo test di livello per valutare il grado di conoscenza della lingua inglese degli studenti esterni per consentir loro l’inserimento in questa scuola. Per la secondaria di primo grado stiamo inserendo alunni provenienti prevalentemente da altre scuole bilingue per realizzare una classe omogenea con un livello d’inglese pari al Flyers.
La scuola secondaria di primo grado che inaugureremo il prossimo anno avrà una sola sezione e daremo il diritto di prelazione alle famiglie interne. Qualora ci fossero posti disponibili, inseriremo chi ha già sostenuto il test di livello.

Quali sono i punti di forza della St. Philip e quelli su cui intendete lavorare nei prossimi anni?

La nostra forza è dettata dalla passione per l’insegnamento che si realizza nel rapporto tra un piano di studi che si basa su principi antropologici e didattici legati alla specifica materia e l’autonomia professionale dei nostri insegnanti. L’insegnamento è costruito sulla base della situazione concreta e sull’incontro reale con i propri allievi, tenendo conto della situazione evolutiva dei ragazzi. L’obiettivo è di aprire nel 2023 la Scuola Secondaria di secondo grado mantenendo costanti nel tempo i parametri e le qualità che fino ad oggi ci hanno caratterizzato.

Per conoscere la scuola è possibile partecipare all’Open Day di sabato 30 novembre alle ore 10.00 in Via Don Orione 8.

 

PROGRAMMA OPEN DAY Sabato 30 novembre 2019 ORE 10 – 13

Ore 10 ACCOGLIENZA (Sala Vallesi)
Ore 10.15 APERTURA LAVORI – Breve presentazione della scuola, metodo e STAFF
Presentazione a cura della Coordinatrice Roberta Wunderle e della Teacher Basia Wajs
Ore 11.00 WORK SHOP-LABORATORI

PIANO TERRA:

Orientamento didattico per la scuola dell’infanzia (Aula Polivalente) Maestra Paola
Laboratorio d’Inglese per la scuola dell’infanzia (Aula 1) Teachers Sandra, Giulia e Giorgia
Laboratorio di Collage e Disegno per la scuola dell’infanzia (Aula 2) Maestre Sara, Isabella
Laboratorio di Pittura e Manipolazione per la scuola dell’infanzia (Aula 3) Maestre Elisa, Laura, Caterina
Sala docenti/sala medica – Dr. Marcello Lucarelli.

PIANO PRIMO:

  • Ricevimento delle famiglie (Direzione Didattica) Simona Radogna
  • Richiesta appuntamenti (Segreteria Didattica) Luana e Valentina
  • Laboratorio d’inglese per la scuola primaria (Aula 1) Teachers Tiziana, Mia, Giulia, Tatiana, Richard, Lena e Sveva
  • Partner Internazionali (Aula 2) LIA Cambridge English Authorised Centre – Alphabet School International Camps
  • Laboratorio di composizione in cartoncino e di Collage per la scuola primaria (Aula 3) Maestri Alessandro, Sofia, e Debora
  • Orientamento didattico per la scuola primaria (Aula 5) Maestra Beata
  • Laboratorio teatrale (aula 7) ala 2
  • Karate (Aula Polivalente) Ala 2
  • Laboratori di Musica (Aula di Musica) Ala 2
  • Laboratorio di Pittura per la scuola primaria (Laboratorio Artistico) Ala 2 Maestre Eleonora, Barbara, Emanuela
  • Psicomotricità e Circo per la scuola primaria (Palestra) Ala 2
  • Pattinaggio Artistico (Mensa) ala 2

PIANO SECONDO

  • Orientamento didattico per la scuola secondaria di primo grado – Roberta Wunderle e Marcello Greco
  • Laboratorio artistico – Laboratorio inglese/arte
  • Laboratorio scientifico
  • Aula 1
  • Aula 2
  • Aula 3
  • Laboratorio di musica
  • Sala informatica/lettura
  • Aula polivalente

BUFFET – APERITIVO
Ingresso piano secondo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.