Al Teatro Valle dei Ragazzi “24583 piccole inquietanti meraviglie”

Al Teatro Valle dei Ragazzi “24583 piccole inquietanti meraviglie”



Riparte la stagione teatrale al Valle dei ragazzi con lo spettacolo “24583 piccole inquietanti meraviglie”, l’ultima produzione di ScarlattineTeatro  che verrà affiancata da  un laboratorio didattico in cui i bambini avranno la possibilità di mettere in scena una piccola rappresentazione per conoscere la compagnia, il linguaggio, indagare il palcoscenico e non solo.

SCARLATTINE

Ultima delle produzioni ScarlattineTeatro, 24583 piccole inquietanti meraviglie nasce da un immaginario composito e di grande intensità, che accoglie e restituisce in forma nuova racconti e visioni di Tim Burton, Roald Dahl, Cesare Viviani. La vocazione infantile, forte e tuttavia speciale sin dalle fonti di ispirazione, fa di 24583 uno spettacolo tout-public, che si snoda tra atmosfere dark e l’onirico più tenero e rarefatto. Pasquale è un bambino. Come tanti. A suo modo inquietante, come tutti possono apparire agli occhi altrui se ritenuti strani o semplicemente diversi. Pasquale nasce, cresce. Conosce mamma e papà, amici e meno amici, tutti nel mondo e col proprio mondo. La filastrocca, la poesia e la rima infantile sono la voce delle loro storie.

Lo spettacolo sarà preceduto da un laboratorio esperienziale:
una messa in opera insieme ai bambini per conoscere la compagnia, il linguaggio, indagare il palcoscenico e non solo.

24583 piccole meraviglie

di e con Giulietta Debernardi, Anna Fascendini, Marco Mazza
regia di Anna Fascendini
collaborazione drammaturgica Michele Losi, Barbara Pizzo
cura dei testi Barbara Pizzo
musiche originali Adalberto Ferrari, Andrea Ferrari
consulenza coreografica Marta Bevilacqua di Arearea, Janet Smith di Scottish Dance Theatre
disegno luci Andrea Violato
scenografie Francesco Panzeri
consulenza artistica Riserva Canini
film d’animazione Stefania Gallo, Marco Martis
costumi Agnese Bocchi, Lorella Bellelli
video Alberto Momo
da un’idea di Michele Losi

 

spettacolo realizzato con il sostegno di Campsirago Residenza Monte di Brianza

 

I bambini non sono soltanto più piccoli degli uomini, sono anche diversi. Per esempio le proporzioni del corpo non sono uguali. In un bambino la testa è 1/4 della lunghezza del corpo, mentre in un adulto è appena 1/8. Un bambino fatto come un adulto sarebbe brutto. Anche un adulto fatto come un bambino sarebbe brutto. I bambini sono diversi dagli adulti non solo per quanto riguarda il corpo, ma anche per quanto riguarda il modo di pensare e di agire. Sono piccoli, a volte inquietanti, ma per noi sempre meravigliosi. Sono prove di vita, venute male per chi le vorrebbe già perfette, già abili ad un mondo non costruito per loro. Vogliamo raccontare le brevi storie di alcuni di loro: bambini che si credono dracula, ragazze con tanti occhi o con occhi che vedono sfuocato, bambini ostrica o che parlano solo usando parolacce. Figure struggenti, fragilissime nella loro voglia appena nata di vivere ma sempre sul punto di essere distrutti e frustrati da qualche crudeltà d’adulto, genitori, medici o normali che siano. La filastrocca, la poesia e la rima infantile dà voce alle loro storie.

Anna Fascendini

 

Una delle più originali ed emozionanti creazioni viste a Vimercate è stata senz’altro l’ultima produzione della compagnia lombarda ScarlattineTeatro. […] Tutto giocato in rima da tre efficacissimi attori, 24583 piccole inquietanti meraviglie risulta essere un tenero e divertito omaggio alla diversità, sorretto da un ritmo di grande e raffinata teatralità…

Mario Bianchi, «Eolo», rivista online, giugno 2011

PROGRAMMA DELLE DUE GIORNATE:

23 novembre
ore 14:30 laboratorio per bambini (dai 5 anni) “Pasquale, la mia marionetta fatta di aria”
ore 19:00 spettacolo “24583 piccole inquietanti meraviglie”

24 novembre
ore 11:30 laboratorio per bambini (dai 5 anni) “Pasquale, la mia marionetta fatta di aria”
ore 17:00 spettacolo “24583 piccole inquietanti meraviglie”

via del Teatro Valle n° 23 A – Roma

Costo: 8 €

per iscrizioni e informazioni:
valle.ragazzi@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *