Al San Carlino il Teatro dei burattini di Roma in scena Aladino

Al San Carlino il Teatro dei burattini di Roma in scena Aladino



A partire da questo fine settimana fino al 1 dicembre il San Carlino il Teatro dei Burattini di Roma a Villa Borghese propone lo spettacolo per bambini Aladino.

 

In una terra lontana, lo stregone Abdim Mrech Inos Geassam vuole mettere le mani sulla una lampada magica potentissima che potrà esaudire i suoi desideri.
Per recuperare la lampada ha bisogno di un ragazzo dal cuore puro, può scegliere tra Aladino, un ragazzo che vive nel regno del sultano Chintamani, e Pulcinella che vive a Napoli.
Lo stregone, per motivi di vicinanza sceglie Aladino, ma non sa che anche Pulcinella, costretto ad andarsene da Napoli per cercare fortuna, si trova anche lui nel sultanato.

Aladino tenta in tutti i modi di incontrare la bella principessa Kalì e chiederle la mano, ma per farlo ha bisogno che qualcuno lo sostituisca nel suo lavoro di portatore di legna. A toglierlo dagli impicci ci pensa Pulcinella, sempre pronto a dare una mano al prossimo.
Lo stregone giunge in città e credendo di avere davanti a se Aladino, affida il compito di recuperare la lampada a Pulcinella, il quale pensa che lo stregone sia in realtà il suo nuovo padrone.
Nel frattempo Aladino riesce a vedere e a parlare con la principessa Kalì, ma capisce che non potrà mai sposarla perché è povero. Una volta dentro la grotta che contiene la lampada, Pulcinella, stufo di essere maltrattato dallo stregone “padrone” si rifiuta di consegnargliela.
Abdim Mrech Inos Geassam se ne va infuriato per lo sgarbo subito e lascia Pulcinella imprigionato.
Il caso vuole che Pulcinella strofini la lampada e da questa esca un potentissimo Genio, pronto ad esaudire tutti i suoi desideri. Ma il nostro è una persona che non ha bisogno di ricchezze, così una volta uscito dalla grotta regala la lampada e il genio al suo amico Aladino.

Con questa nuova ricchezza Aladino convince il Sultano Chintamani a concedergli la figlia Kalì come sposa.
Si celebrano le nozze e tutti vivono felici e contenti fino a quando lo stregone non viene a sapere del matrimonio e che la lampada è nelle mani di Aladino.
Torna nel regno e con l’inganno riesce a convincere un’ignara Kalì a dargli la lampada magica, invoca il genio e trasforma la principessa e Aladino in topi.

Quando tutto sembra perduto, Pulcinella tira fuori la sua non magica ma micidiale arma segreta: il bastone. Comincia a colpire a più non posso lo stregone che, stremato, non ha altro desiderio da chiedere se non quello di essere portato all’ospedale.


Per orari e prenotazioni visita il sito ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *