Lo Schiaccianoci e il re dei Topi per bambini all’Auditorium di Roma

Lo Schiaccianoci e il re dei Topi per bambini all’Auditorium di Roma



Per Natale all’Auditorium un concerto dedicato ai bambini dai 6 ai 12 anni, “lo Schiaccianoci e il re dei Topi” con le musiche di Čajkovskij interpretate da Open Trios.

Tra i classici natalizi Lo Schiaccianoci non può mancare e  i bambini potranno ascoltarne i brani grazie al concerto-spettacolo dell’Open Trios, che suonerà per i piccoli le otto danze che compongono la Suite intervallate da una voce narrante che racconterà la fiaba  “lo Schiaccianoci e il re dei Topi” di  E.T.A. Hoffmann da cui Čajkovskij prese ispirazione per la sua opera.

Uno Schiaccianoci diverso dal solito, magico e didattico al tempo stesso che sicuramente entusiasmerà i bambini.

Open Trios
Giovanni Bietti pianoforte
Alessandro Gwis tastiere
Pasquale Laino sax soprano
Matteo Agostini sax baritono
Riccardo Manzi chitarra
Luca Caponi percussioni
Roberto Braida voce recitante

Non tutti sanno che Čajkovskij compose il suo celebre balletto Lo Schiaccianoci (1891-92) ispirandosi a una “favola per bambini” intitolata appunto Schiaccianoci e il re dei topi, un ampio racconto dal carattere fantastico di uno dei massimi scrittori tedeschi dell’Ottocento, E.T.A. Hoffmann. Lo Schiaccianoci è oggi uno dei brani musicali più noti del repertorio, un autentico classico le cui note risuonano spesso in occasione delle festività natalizie; e la suite che il compositore trasse dalla partitura del balletto, costituita da una raccolta di otto diversi brani – i più brillanti – è perfino più eseguita e amata. Open Trios ha realizzato un’originale rielaborazione delle otto danze che costituiscono la suite del balletto, e lo spettacolo le accosta alla recitazione di alcune parti della bellissima favola di Hoffmann. Ogni brano musicale è arrangiato in uno stile particolare, che viene illustrato ai bambini dagli stessi musicisti: l’evento è quindi allo stesso tempo spettacolare e didattico, può essere gustato come un concerto accompagnato dalla lettura di Hoffmann ma anche come un piccolo approfondimento, immediato e coinvolgente, sulle caratteristiche delle diverse culture musicali a cui Čajkovskij si ispirò nella composizione (oltre alle musiche “fiabesche” e alle marce militari il balletto evoca infatti la musica russa, il valzer viennese, l’Arabia, la Cina). Uno Schiaccianoci come non lo avete mai sentito!

Sabato  29/12/2012
Sala Petrassi, ore 18

vai al sito dell’Auditorium

Biglietti:
Posto unico: 15.00 euro
eta consigliata dai 6 ai 12 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *